Trattamento acque

trattamento e addolcimento acque jesolo caorle

L’azienda Tecno Impianti opera a Jesolo e nell’intera provincia di Venezia per consulenza in ambito di trattamento e addolcimento delle acque.

Cos’è l’addolcimento delle acque?

La decalcificazione o “addolcimento dell’acqua” è un processo di scambio ionico. Attraverso tale processo, gli ioni calcio e magnesio presenti nell’acqua, responsabili della formazione del comune calcare e quindi delle incrostazioni, vengono sostituiti con ioni sodio: grazie a questo processo l’acqua, privata del carbonato di calcio, diventa più “leggera”!

Questo processo di scambio ionico avviene grazie alla presenza di un sistema di addolcimento con resine ad alto potenziale di scambio, che viene periodicamente rigenerato con una soluzione di cloruro di sodio, NaCl (sale da cucina).

L’addolcimento dell’acqua porta numerosi vantaggi:

– Le acque in generale, e in particolare quelle della rete idrica, contengono tutte concentrazioni variabili di sali di calcio e magnesio, principalmente sotto forma di carbonati e bicarbonati; la loro presenza rende l’acqua dura, molto dura o anche durissima, mentre la loro riduzione o eliminazione rende l’acqua dolce (da qui il termine addolcimento).

– Il bicarbonato di calcio in particolare, sotto l’effetto dell’acqua riscaldata e in minor misura anche a temperatura ambiente, si trasforma in carbonato di calcio, il comune calcare, con i problemi che ne derivano e che sono ben noti a tutti: problemi di incrostazioni alla caldaie, alle tubature, agli elettrodomestici.

– Il lavaggio risulta più facile ed economico: si ridurranno i consumi dei detersivi, abiti e biancheria saranno più freschi, più morbidi e più puliti. L’acqua decalcificata non provoca attriti: i colori rimarranno vivi e i tessuti dureranno di più.

Posate, piatti e bicchieri non usciranno dalla lavastoviglie segnati o macchiati.

– Le mani e la pelle in generale non risultano arrossate dopo il contatto con l’acqua. Infatti l’acqua decalcificata accarezza dolcemente senza irritare. Anche il rasoio scivola dolcemente sul viso e la lama dura di più.

– Caldaie, scaldabagni, tubazioni, rubinetti vedono ridotte le incrostazioni e i depositi di calcare. Il flusso dell’acqua non rallenta, le valvole non si ostruiscono, la bocca d’uscita dei rubinetti non mostra antiestetiche incrostazioni, il consumo d’energia sarà ridotto e gli impianti dureranno di più.

– Durante la doccia o nella vasca da bagno, i pori della pelle non restano ostruiti e si ha una traspirazione regolare. Anche i capelli ne risultano più splendenti e docili al pettine, in quanto non più aggrediti dal calcare e dalle altre sostanze e perché nell’acqua decalcificata qualsiasi shampoo si scioglie più facilmente.

– Non si hanno più le antiestetiche macchie e striature sui sanitari, sui pavimenti e sui rivestimenti, perché l’acqua decalcificata elimina ogni traccia residua di sapone, di detersivo e di detergente.

– Il ferro da stiro, il frullatore e tutti gli altri piccoli elettrodomestici non restano incrostati e durano di più.

Analisi Acqua in loco

Tecno Impianti di Jesolo è disponibile per analisi dell’acqua in loco, tramite apparecchiatura portatile.
Questo tipo di analisi sfrutta il costante progresso scientifico, fornendo dati con un ALTO grado di precisione. Tra gli aspetti positivi di questo esame si evidenziano la rapidità di esecuzione, la ripetitività, l’immediatezza dei risultati ed i COSTI CONTENUTI.

Pulizia impianti di riscaldamento – trattamento acqua

Mantenere in buona salute un impianto di riscaldamento richiede varie attività; il trattamento dell’acqua che circola in un impianto di riscaldamento è una di queste.
L’acqua presente nell’impianto, di solito, si carica quando l’impianto viene posato, e poi non viene più tolta (a meno di interventi straordinari).
Quest’acqua passa in caldaia, ma non si mescola con l’acqua calda sanitaria che si usa in cucina o in bagno.
Il fatto che l’acqua rimanga parecchi anni nei tubi e nei termosifoni a volte innesca processi di deterioramento dell’impianto stesso, come:

  • Corrosione;
  • Formazione di alghe;
  • Depositi di calcare;
  • Scaglie e fanghi.

La normativa italiana prevede di riempire gli impianti di riscaldamento con acqua a 15°F (15 gradi francesi indicano una durezza dell’acqua ridotta, cioè poco contenuto di calcare).
Nella realtà, purtroppo, la maggior parte degli impianti vengono riempiti con acqua di acquedotto non trattata, che in provincia di Venezia presenta una durezza tra i 25 e i 40°F.
La presenza di calcare, alghe o altri detriti dovuti alla corrosione, comportano una serie di problemi:

  • Guasti alla caldaia;
  • Aumento dei consumi;
  • Scarso confort per chi usa l’impianto.

Nel caso di impianti a pavimento o di caldaie a condensazione poi i problemi risultano più frequenti ed evidenti, e possono portare a guasti, molto costosi da risolvere.

Soluzioni

I nostri tecnici, in funzione del tipo di impianto e della sua storia possono proporre un’azione preventiva come:

  • Sostituzione dell’acqua calcarea presente nell’impianto con acqua addolcita;
  • Aggiunta di additivi all’acqua dell’impianto per bloccare l’aggregazione del calcare, la formazione di alghe e la corrosione.

In seguito a guasti o al ritrovamento di sporco in caldaia proponiamo invece:

  • Aggiunta di additivi pulitori e defanganti;
  • Sostituzione dell’acqua sporca con acqua trattata;
  • Lavaggio completo dell’impianto.

Queste azioni vanno ponderate e scelte in base al tipo d’impianto e al tipo di sporco, ma l’obiettivo principale è sempre di stabilizzare l’acqua dell’impianto in modo che, dopo aver tolto lo sporco se ne blocchi la formazione.

Stabilizzare vuol anche dire che l’impianto deve essere protetto per parecchi anni e quindi ogni lavoro di trattamento termina con le seguenti operazioni:

  • Controllo del pH (acidità dell’acqua);
  • Controllo della durezza (quantità di calcare);
  • Aggiunta di additivo filmante, antiacido e antiaggregante (protegge da corrosione, calcare e alghe).

Vantaggi

      • Si allunga la vita dell’impianto;
      • Si riducono i consumi;
      • Si ripristina lo scambio termico e il calore arriva dove è richiesto;
      • Si prevengono guasti alla caldaia, alle valvole e ai circolatori dell’impianto;
      • Si blocca la corrosione;
      • Si ripristina l’impianto al rendimento termico di progetto;
      • Si risolvono problemi di uniformità di calore nelle varie stanze;
      • Si possono risolvere problemi legati alla rumorosità e alla formazione di aria o gas nei tubi;
      • Si può pulire e bonificare un vecchio impianto prima di installare una nuova caldaia.

Tutti questi vantaggi durano per parecchi anni

 

Come si svolge

Nella maggior parte dei casi occorre svolgere un lavaggio completo per ottenere tutti i vantaggi del trattamento acqua, a meno che non si lavori su un impianto nuovo che non ha ancora funzionato.
Il lavaggio completo si svolge in due fasi:

  1. Nella prima si aggiunge all’acqua dell’impianto un liquido pulente che lavora durante il funzionamento del riscaldamento e porta in sospensione tutto lo sporco presente nell’impianto. Questa fase dura almeno 7gg, durante i quali il liquido svolge la sua azione, non è aggressiva per i tubi.
  2. Nella seconda fase si svolge il lavaggio vero e proprio, due tecnici con delle pompe apposite flussano l’impianto con una grande portata d’acqua nei tubi, rimuovendo gli ultimi depositi di sporco.

Ogni elemento (tubi, termosifoni, pannelli radianti, ecc.) viene flussato singolarmente e più volte, fino ad eliminare ogni impurità dal circuito sostituendo al contempo l’acqua sporca con acqua trattata.
A fine lavoro si controlla il risultato tramite dei test chimici che rilevano l’acidità dell’acqua e la quantità di calcare, dopodiché si aggiunge all’impianto il liquido protettivo e filmante che previene tutti i danni da calcare, corrosione e alghe.
La seconda fase del trattamento impegna parecchio i tecnici, ha una durata che può andare dalle 8 alle 16 ore a seconda del tipo d’impianto e di quanto è esteso.
Gli impianti a pavimento nelle case a più piani, sono quelli che richiedono più tempo, perché vanno puliti tubo per tubo e spesso occorre trasferire l’attrezzatura ogni volta che si cambia piano.
I prezzi del lavaggio, quindi possono cambiare parecchio in funzione della disposizione della casa e dell’estensione dell’impianto.

Copyright 2014 Tecno Impianti di Semenzato Claudio & C snc - P.IVA 02187190273 - amministrazione@tecno-impiantisnc.191.it
via C. Colombo II Ramo, 2 - Jesolo VE - Tel. 0421350559 - Fax: 0421 369910
powered by
Chiamaci ora