Normativa in vigore

normative

Scopri le normative di legge
relative a impianti termici, caldaie, climatizzatori

Di seguito vengono riportate alcune spiegazioni relative leggi, normative, decreti, direttive e regolamenti che si riferiscono al lavoro che svolge Tecno Impianti di Jesolo (Venezia).

Gli argomenti ai quali è dedicato questo approfondimento, sono raggruppati in quattro sezioni principali: la sostituzione della caldaia, la manutenzione della caldaia, il trattamento dell’acqua, l’impianto di climatizzazione.

Resta informato con Tecno Impianti

Puoi quindi scoprire di più sui requisiti e gli obblighi di legge inerenti l’installazione caldaie.
Puoi ricevere maggiori dettagli sulla pulizia e sul controllo fumi della caldaia.
Ci sono inoltre informazioni sulle operazioni da svolgere prima dell’installazione di un nuovo impianto termico.
C’è inoltre una sezione dedicata alle normative di legge riguardanti gli impianti di climatizzazione.

Quindi prosegui nella navigazione e scopri di più sulle normative in vigore. Se desideri ricevere maggiori informazioni, contatta subito il team di Tecno Impianti!

Sostituzione caldaia

I requisiti e le caratteristiche professionali
dell’installatore di caldaie

L’installatore deve essere abilitato, ai sensi del DM 37/08 sulla Sicurezza degli Impianti, per l’installazione, l’ampliamento, la trasformazione, l’adeguamento e la sostituzione di apparecchi di impianti termici a gas (lettere “c” ed “e” del D.M. 37/08).

L’installatore deve inoltre essere dotato di un certificato di riconoscimento dei requisiti tecnico-professionali, rilasciato dalla Camera di Commercio presso la quale è iscritto. Esperienza e professionalità al servizio della sicurezza e del risparmio energetico.

Si tratta dell’incaricato a risolvere le problematiche di impianti di riscaldamento e di produzione d’acqua calda sanitaria: la persona di fiducia, pronta a trovare una soluzione al problema.
Terminato il suo intervento rilascia la Dichiarazione di Conformità. L’attività dell’installatore prevede la collaborazione con il Progettista Termotecnico ed il Manutentore Autorizzato.

Obblighi di legge per la sostituzione di caldaia

Solo imprese abilitate – iscritte negli appositi Registri della Camera di Commercio – possono operare nell’installazione di impianti ed apparecchi a gas (D.M. 37/08).
Ogni impianto termico installato o modificato deve essere dotato della Dichiarazione di Conformità.

Con la sostituzione della caldaia bisogna intervenire anche sul sistema fumario?

Non sempre, ma spesso è necessario un adeguamento del sistema fumario, soprattutto con vecchi camini, non a norma di sicurezza (UNI 10845, UNI 11071 e UNI 7129-3). E’ possibile l’intubamento di vecchio camino un nuovo condotto marcato CE: in questo modo l’installatore può garantire il corretto e sicuro scarico dei fumi.

Normative di riferimento

Norma UNI 11554:2014 Attività professionali non regolamentate – Figure professionali operanti sugli impianti a gas di tipo civile alimentati da reti di distribuzione – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza.

DPR 412/93 e successive modifiche (DPR 551/99) Regolamento recante norme per la progettazione, l’installazione, l’esercizio e la manutenzione degli impianti termici degli edifici ai fini del contenimento dei consumi di energia in attuazione dell’art. 4, comma 4, della Legge 9 gennaio 1991 n .10.

DM 37/2008 Regolamento concernente l’attuazione dell’articolo 11- quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n. 248 del 2005, recante riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all’interno degli edifici.

Norma UNI 7128:1990 Impianti a gas per uso domestico alimentati da rete di distribuzione (termini e definizioni).

Norma UNI 7129-1:2008 Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione – Progettazione e installazione – Parte 1: Impianto interno.

Norma UNI 7129-2:2008 Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione – Progettazione e installazione – Parte 2: Installazione degli apparecchi di utilizzazione, ventilazione e aerazione dei locali di installazione.

Norma UNI 7129-3:2008 Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione – Progettazione e installazione – Parte 3: Sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione.

Norma UNI 7129-4:2008 Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione – Progettazione e installazione – Parte 4: Messa in servizio degli impianti/apparecchi.

Norma UNI 7131:1999 Impianti a GPL per uso domestico non alimentati da rete da distribuzione. Progettazione, installazione, esercizio e manutenzione.

Desideri ricevere maggiori informazioni sulla sostituzione caldaie? Inoltra le tue richieste a Tecno Impianti di Jesolo (Venezia): contattaci, risponderemo al più presto alle tue richieste!

Manutenzione caldaia

Documentazione a corredo dell’impianto

L’impianto termico, la caldaia a gas di potenza utile inferiore a 35 kW, nel rispetto delle norme di legge, devono essere corredati da:

  • dichiarazione di conformità, ai sensi della legge sulla sicurezza degli impianti (rif. D.M. 37/08 – ex Legge 46/90), rilasciata dall’installatore abilitato;
  • libretto di Impianto per la climatizzazione;
  • libretto istruzioni per l’uso e la manutenzione della caldaia, forniti dal fabbricante, dalle norme UNI e CEI

Manutenzione e prova fumi

La “pulizia” è il controllo e manutenzione dell’impianto termico/caldaia. Le modalità e la periodicità della “pulizia” sono fissate dall’impresa installatrice, dal fabbricante dei componenti dell’impianto termico.

La manutenzione periodica della caldaia, la “pulizia della caldaia” deve essere effettuata dal tecnico, almeno 1 volta all’anno, nel rispetto dei termini di legge e di sicurezza, ma anche al fine della durata dell’impianto nel tempo e del risparmio energetico che si ottiene con un impianto perfettamente efficiente.

La “prova fumi” è il controllo dell’efficienza energetica della caldaia, permette di esaminare il rendimento e verificare eventuali anomalie: il corretto funzionamento del sistema fumario è fondamentale per la sicurezza. La periodicità e le scadenze per il controllo fumi e dell’efficienza energetica della caldaia sono indicate dalla regione o provincia autonoma (D.M. 10/02/14, e successive modifiche, attuativo del D.P.R. 74/13).

La manutenzione della caldaia è importante per ridurre le emissioni inquinanti

Il giusto rapporto tra combustibile e comburente permette di risparmiare combustibile e di ridurre le emissioni inquinanti di ossidi di azoto (NOx) e monossido di carbonio (CO): la manutenzione periodica della caldaia ti permette il controllo e la risoluzione di eventuali problemi.

Alcuni aspetti di rilievo sulla combustione

Nel caso di una caldaia a gas metano, per la combustione di questo combustibile, è indispensabile che ci sia anche l’ossigeno, ovvero il comburente (un po’ come una candela, la cui fiamma se soffocata, senza ossigeno, si spegne). Quindi per una perfetta combustione e di conseguenza per l’efficienza e minori emissioni inquinanti, è necessario il corretto bilanciamento di combustibile (in questo caso il gas metano) ed il comburente: l’ossigeno.

Normative di riferimento

DPR 74/2013 Regolamento concerne criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale e estiva e per la preparazione dell’acqua calda per usi igienici e sanitari.

DM del 10/02/2014 Modello di libretti di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica di cui al DPR 74/2013.

Deliberazione Giunta Regionale del Veneto n.726 del 27/05/2014 Approvazione, con integrazioni, del modello del Libretto di Impianto per la climatizzazione degli edifici ai sensi del DPR 74/2013 e del DM del 10/02/2014.

Deliberazione Giunta Regionale del Veneto n.1363 del 28/07/2014 Approvazione delle disposizioni attuative sugli adempimenti per gli impianti di climatizzazione degli edifici dal D.Lgs. n. 192/2005, dal DPR n. 74/2013 e dai DM del 10/02/2014 e del 20/06/2014.

Norma UNI 10389:2009 Generatori di calore. Misurazione in opera del rendimento di combustione.

Norma UNI 8364-1:2007 Impianti di riscaldamento – Parte 1: Esercizio.

Norma UNI 8364-2:2007 Impianti di riscaldamento – Parte 2: Conduzione.

Norma UNI 8364-3:2007 Impianti di riscaldamento – Parte 3: Controllo e manutenzione.

Norma UNI 11137:2012 Impianti a gas per uso domestico e similare.

Norma UNI 10378:2012 Impianti alimentati a gas per uso domestico in esercizio.

Il personale di Tecno Impianti con sede a Jesolo (Venezia) è a completa disposizione per fornire maggiori informazioni, per rispondere a dubbi e quesiti sulla manutenzione della caldaia. Quindi contattaci attraverso i recapiti che trovi nell’area contatti.

Pulizia e trattamento dell’acqua degli impianti

Pulizia e trattamento acqua prima dell’installazione

Prima di installare un nuovo impianto termico o un generatore di calore, è necessario che un tecnico si occupi della pulizia e del trattamento dell’acqua degli impianti (D.M. 37/08: gli impianti realizzati secondo le norme UNI sono impianti “realizzati a regola d’arte”). Queste operazioni sono fondamentali nell’installazione di caldaie a condensazione, apparecchi sofisticati che consentono alto rendimento ed insieme alti risparmi.

Gli obiettivi della pulizia e del trattamento acqua negli impianti termici

Il tecnico provvede alla pulizia dell’impianto con prodotti idonei alla rimozione di incrostazioni, depositi… tutto ciò che può compromettere la prestazioni dell’impianto. Gli obiettivi (secondo le norme di legge) della pulizia e trattamento acqua prima dell’installazione sono: l’ottimizzazione dei rendimenti dell’impianto; la limitazione del consumo energetico; il preservamento dei componenti dell’impianto, nel tempo.

Estratti da leggi, normative, decreti, direttive, regolamenti sul trattamento dell’acqua

A seguire riportiamo alcuni riferimenti di legge che hanno l’obiettivo di contenere consumi energetici, i prodotti inquinanti, la sicurezza degli impianti e la salvaguardia delle risorse idriche e dell’ambiente.

Norma UNI – CTI 8065 – Trattamento dell’acqua negli impianti termici ad uso civile.
La Norma UNI CTI 8065 prevede che le acque interessate da impianti termici ad usi civili (ad esempio per riscaldamento o produzione di acqua calda sanitaria) siano trattate con apparecchiature in grado di condizionarle e che queste siano seguite da personale qualificato in grado di monitorare il funzionamento.

Decreto del Presidente della repubblica 236/88 (concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano).

Legge 46/90 (concernente la Dichiarazione di conformità dell’impianto ove, tra gli altri, l’articolo 7 obbliga le imprese ad eseguire gli impianti a regola d’arte utilizzando materiali e componenti consentiti dalle leggi vigenti e comunque secondo le norme UNI): prevede tra le altre, laddove necessitano, anche le apparecchiature di trattamento acqua atte a contenere gli effetti dei sali incrostanti che altrimenti portano all’aumento dei consumi energetici, dei detergenti ad alto potere inquinante ed altri consumi vari.

Decreto del Ministero della Sanità 443/90 (Regolamento recante disposizioni tecniche concernenti apparecchiature per il trattamento domestico di acque potabili).

Decreto del Presidente della Repubblica 447/91 (concernente il Regolamento di attuazione della Legge 46/90).

Norma UNI 9157 (sui disconnettori, ovvero sui sistemi di protezione delle reti idriche dell’acquedotto e non solo).

Norma UNI 9182 (sui criteri di progettazione, collaudo e gestione di impianti di alimentazione e distribuzione di acqua calda e fredda).

Norma UNI EN ISO 14001(e/o Regolamento EMAS) (sui sistemi di gestione ambientale).

Legge 152/99 (sulla tutela delle acque dall’inquinamento e l’abrogazione della precedente legge 319/76).

Tecno Impianti di Jesolo (Venezia), è a completa disposizione per fornire maggiori informazioni sul trattamento e la pulizia dell’acqua prima dell’installazione di un impianto termico/generatore di calore: contattaci.

Impianto di climatizzazione

Normative di riferimento per la climatizzazione

Tecno Impianti di Jesolo (Venezia) riporta a seguire le norme di riferimento per gli impianti di climatizzazione.

Norma UNI EN 14511-1:2013 Condizionatori, refrigeratori di liquido e pompe di calore con compressore elettrico per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti – Parte 1: Termini, definizioni e classificazione.

Norma UNI EN 14511-2:2013 Condizionatori, refrigeratori di liquido e pompe di calore con compressore elettrico per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti – Parte 2: Condizioni di prova.

Norma UNI EN 14511-3:2013 Condizionatori, refrigeratori di liquido e pompe di calore con compressore elettrico per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti – Parte 3: Metodi di prova.

Norma UNI EN 14511-4:2013 Condizionatori, refrigeratori di liquido e pompe di calore con compressore elettrico per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti – Parte 4: Requisiti operativi, marcatura e istruzioni.

Norma UNI 12309-1:2002 Apparecchi di climatizzazione e/o pompe di calore ad assorbimento e assorbimento, funzionanti a gas, con portata termica nominale non maggiore di 70kW – Sicurezza.

Norma UNI 12309-2:2002 Apparecchi di climatizzazione e/o pompe di calore ad assorbimento e assorbimento, funzionanti a gas, con portata termica nominale non maggiore di 70kW – Utilizzazione razionale dell’energia.

Scopri di più sulle norme che regolano gli impianti di climatizzazione

Il personale di Tecno Impianti è a completa disposizione per fornire maggiori informazioni, per rispondere alle tue richieste sulle normative di riferimento per gli impianti di climatizzazione, quindi non esitare a contattarci.

Copyright 2014 Tecno Impianti di Semenzato Claudio & C snc - P.IVA 02187190273 - amministrazione@tecno-impiantisnc.191.it
via C. Colombo II Ramo, 2 - Jesolo VE - Tel. 0421350559 - Fax: 0421 369910
powered by
Chiamaci ora