Informazioni per l'utente

L’azienda Tecno Impianti si propone a Jesolo e nei comuni limitrofi come punto di riferimento per informazioni e assistenza ai cittadini in ambito di manutenzione degli impianti di riscaldamento.
L’obiettivo è offrire ai nostri Clienti un servizio completo e della massima qualità anche in fase di post-vendita. Per garantire la massima chiarezza e fornire un aiuto pratico ed immediato, abbiamo preparato una rapida guida.

Perché effettuare la manutenzione alla caldaia?

Come ogni macchina, anche la caldaia ha bisogno di una manutenzione periodica. È buona norma effettuarla con cadenza almeno annuale per avere una maggior sicurezza ed affidabilità dell’impianto.

Devono essere eseguite le seguenti operazioni di controllo e manutenzione:

  • Pulire lo scambiatore lato fumi.
  • Pulire il bruciatore principale.
  • Se vengono riscontrati depositi nella camera di combustione è necessario asportarli e pulire i serpentini dello scambiatore utilizzando spazzole in nylon o saggina; è vietato utilizzare spazzole in metallo o altri materiali che possono danneggiare la camera di combustione stessa.
  • Verificare l’integrità dei pannelli isolanti all’interno della camera di combustione e, in caso di danneggiamento, sostituirli.
  • Verificare l’assenza di perdite di acqua e ossidazioni dai/sui raccordi e tracce di residui di condensa all’interno della camera stagna.
  • Verificare il contenuto del sifone di scarico condensa.
  • Verificare mediante il tappo dello scarico condensa che non vi siano residui di materiale che ostruiscono il passaggio della condensa; verificareminoltre che tutto il circuito discarico condensa sia libero ed efficiente. In caso di ostruzioni (sporcizia, sedimenti, ecc) con conseguente fuoriuscita di condensa in camera di combustione è necessario sostituire i pannelli isolanti.
  • Verificare che le guarnizioni di tenuta del bruciatore e del coperchio siano integre e perfettamente efficienti, in caso contrario sostituirle. In ogni caso tali guarnizioni devono essere sostituite almeno ogni due anni, indipendentemente dal loro stato di usura.
  • Verificare che il bruciatore sia integro, non presenti deformazioni tagli e che sia fissato correttamente al coperchio camera di combustione; diversamente è necessario sostituirlo.
  • Controllare visivamente che lo scarico delle valvole di sicurezza dell’acqua non sia ostruito.
  • Verificare che la carica dei vasi d’espansione, dopo aver scaricato la pressione dell’impianto portandolo a zero (leggibile sul manometro caldaia), sia 1,0 bar.
  • Verificare che la pressione statica dell’impianto (ad impianto freddo e dopo aver ricaricato l’impianto mediante il rubinetto di riempimento) sia compresa fra 1 e 1,2 bar.
  • Verificare visivamente che i dispositivi di sicurezza e di controllo non siano manomessi e/o cortocircuiati, in particolare termostato di sicurezza sulla temperatura e pressostato di impianto.
  • Verificare la conservazione ed integrità dell’impianto elettrico, in particolare i fili di alimentazione elettrica devono essere alloggiati nei passacavi e non devono essere presenti tracce di annerimento o bruciature.
  • Controllare la regolarità dell’accensione e del funzionamento.
  • Verificare la corretta taratura del bruciatore in fase riscaldamento.
  • Verificare il regolare funzionamento dei dispositivi di comando e regolazione dell’apparecchio, in particolare l’intervento dell’interruttore generale elettrico posto in caldaia e l’intervento delle sonde di regolazione impianto.
  • Verificare la tenuta del circuito gas dell’apparecchio e dell’impianto interno.
  • Verificare l’intervento del dispositivo contro la mancanza di gas controllo fiamma a ionizzazione controllare che il relativo tempo di intervento sia minore di 10 secondi.

N.B. In occasione della manutenzione periodica dell’apparecchio è opportuno effettuare anche il controllo e la manutenzione dell’impianto termico, conformemente a quanto indicato dalla normativa vigente.

Il DPR 16 aprile 2013, n. 74 specifica che ogni quattro anni bisogna effettuare la manutenzione comprensiva del Rapporto di controllo tecnico e del Bollino Verde, ma è consigliabile attenersi alle indicazioni fornite dall’installatore della caldaia o del climatizzatore nella dichiarazione di conformità; in mancanza di queste, alle indicazioni del libretto di uso e manutenzione del fabbricante o alle prescrizioni e alla periodicità prevista dalle norme UNI e CEI.
Il Rapporto di controllo tecnico è un vantaggio per il Cliente, in quanto gli permette di non dover pagare costi per l’ispezione sugli impianti che verrà effettuata dall’Ente controllore o dall’organismo incaricato.

Perché rivolgersi a noi?

Dal 1993 siamo un’Azienda certificata dal Comitato Nazionale Italiano per la Manutenzione, giudicati conformi ai requisiti della normativa UNI EN ISO 9001:2008 per garantire ai Clienti tutta l’esperienza di un personale qualificato.

Siamo manutentori convenzionati con l’Ente preposto ai controlli sugli impianti. Provvediamo ad assolvere tutte le formalità e trasmettere e le documentazioni necessarie all’Ente controllore.

Copyright 2014 Tecno Impianti di Semenzato Claudio & C snc - P.IVA 02187190273 - amministrazione@tecno-impiantisnc.191.it
via C. Colombo II Ramo, 2 - Jesolo VE - Tel. 0421350559 - Fax: 0421 369910
powered by
Chiamaci ora